Tunnel di Tenda: i parlamentari cunnesi chiedono al prefetto un incontro con Anas

Dopo gli allagamenti dei giorni scorsi e ad un mese dalla rescissione del contratto fra Anas e Fincosit, i parlamentari della provincia di Cuneo scrivono al prefetto per chiedere un incontro istituzionale in cui venga fatta chiarezza sullo stato dell’opera e del suo futuro. 

“Speriamo che il prefetto voglia raccogliere questa richiesta di incontro, i cittadini e le imprese cuneesi hanno il diritto di sapere da Anas che cosa sta succedendo” dichiarano deputati e senatori, che proseguono: “Dopo gli allagamenti dei giorni scorsi, la sfiducia della comunità nei confronti di quest’opera e della sua gestione ha raggiunto il culmine. C’è bisogno di un momento di confronto condiviso, in cui si faccia chiarezza sulle condizioni dei due tunnel, sulle inadempienze che hanno portato alla rescissione del contratto con Fincosit, sui tempi di riavvio del cantiere e sul futuro dei lavoratori lì impegnati.” La lettera, promossa dall’On. Gribaudo, è stata sottoscritta dagli onorevoli Ciaburro, Costa, Crosetto, Dadone, Gastaldi e dai senatori Bergesio, Perosino e Taricco. “Crediamo che l’incontro debba avvenire rapidamente, con il coinvolgimento degli enti locali e dei sindacati dei lavoratori coinvolti. La costruzione del Tunnel rimane una priorità per la nostra provincia e non possiamo rischiare che diventi un’opera incompiuta. I lavori devono riprendere il prima possibile” affermano i parlamentari. “Ho ritenuto necessaria un’iniziativa unitaria delle forze politiche – conclude l’On. Gribaudo – perché credo che solo con la collaborazione di tutti sarà possibile raggiungere una soluzione positiva per il nostro territorio”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*