Nuovo successo dell’ITIS Delpozzo di Cuneo alla NAO Challenge

Sabato 5 maggio 2018 si è tenuta negli avveniristici locali dell’Opificio Golinelli di Bologna la Finale nazionale della Nao Challenge, la competizione di robotica umanoide dedicata alle scuole superiori, nata per divulgare le potenzialità sociali della robotica di servizio.

Questa competizione, organizzata dalla Scuola di Robotica in collaborazione con SoftBank Robotics promuove l’acquisizione di competenze tecniche, di programmazione e di capacità di problem solving da parte degli studenti; propone quattro prove nelle quali gli studenti mostrano le potenzialità dei robot umanoidi nei diversi settori della realtà quotidiana: quest’anno lo scenario proposto è stata la cura degli anziani. Giunta alla quinta edizione, la manifestazione è cresciuta in breve tempo fino a diventare il più grande contest al mondo dedicato alla robotica umanoide per scuole superiori.

Alla finale italiana hanno partecipato 32 squadre (per un totale di 320 ragazze e ragazzi dai 15 ai 18 anni) provenienti da 27 istituti scolastici.

Per l’ITIS Delpozzo, la partecipazione a questa competizione è diventata curriculare per la nuova specializzazione di informatica rivolta alla robotica (Smart Robot), e l’ha inserita in un progetto di alternanza scuola-lavoro. Nella scorsa edizione la scuola cuneese è arrivata prima, vincendo come premio proprio il piccolo robot (del valore di 7.000€): quest’anno ha vinto la prova più tecnica delle quattro previste, ovvero quella in cui era richiesto di pensare come il NAO potesse aiutare gli anziani nella loro vita quotidiana. I ragazzi, insieme ai loro docenti, Simone Conradi, Roberta Molinari e Guido Rosa, hanno realizzato allo scopo una casa robo-motica in cui le luci, le finestre, il riscaldamento e un dispenser di medicine potevano essere azionati da comandi vocali tramite il NAO, o da comandi gestuali, tramite un braccialetto programmato con un algoritmo di intelligenza artificiale.

Questa vittoria ha qualificato la squadra dell’ITIS “InNAOvation” agli internazionali della “Humanoids Robotic Annual Challenge”, che si terrà a settembre a Roma. Fanno parte della squadra: Matteo Allemandi, Nicolò Guerra, Alex Casale, Marco Cigottero, Nicola Cucchietti, Francesco Giraudo, Gabriele Parola (tutti della 3A Smart Robot), Matteo Dutto e Davide Varrone (della 4A Informatica).

Sono molto soddisfatta del risultato raggiunto anche quest’anno; bissare la vittoria dello scorso anno sarebbe stato troppo! Sono anche molto contenta perché abbiamo vinto con un progetto che ha portato avanti le soluzioni proposte dalle 3 squadre dell’ITIS alle semifinali e che meritavano tutte di venire apprezzate – ha detto la prof.ssa Roberta Molinari – La partecipazione alle internazionali ci permetterà di conoscere altre realtà e di dare ai ragazzi la possibilità di fare esperienze davvero uniche. Colgo l’occasione per ringraziare la “Business Integration Partners“, che ci ha permesso la partecipazione a questa gara, e tutti gli studenti delle altre squadre che non si sono qualificate per le nazionali, ma che hanno continuato ad aiutare e a supportare i compagni della InNAOvation. “

da sinistra in piedi: Matteo Allemandi, Nicolò Guerra, Davide Varrone, Alex Casale, Marco Cigottero, prof.Guido Rosa. Da sinistra accovacciati: prof.ssa Roberta Molinari, Nicola Cucchietti, Francesco Giraudo, Matteo Dutto, Gabriele Parola.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*