Luca Crosetto (Confartigianato Cuneo) nuovo presidente del Patto per lo sviluppo della Granda

Le associazioni di categoria che fanno parte del Patto per lo sviluppo della GrandaConfindustria, Confartigianato, Confcommercio, Coldiretti e Confagricoltura – si sono riunite mercoledì 2 maggio presso la sede di Confindustria Cuneo per un incontro durante il quale è stato nominato il nuovo presidente dell’organismo, che per il prossimo biennio sarà guidato da Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Cuneo.

“Sono onorato – commenta Luca Crosetto – della nomina a presidente e mi impegnerò a portare avanti tutte le questioni che verranno condivise a 360 gradi dalle imprese sul territorio provinciale. Tra i tanti argomenti ne abbiamo individuati quattro che riteniamo più strategici e che porteremo avanti nei prossimi due anni. Mi fa piacere constatare che tutte le associazioni di categoria presenti al tavolo ritengano il Patto per lo Sviluppo uno strumento di grande importanza per far sentire la voce delle imprese”.

All’incontro in Confindustria Cuneo, al quale hanno preso parte Tino Arosio (Coldiretti), Enrico Allasia e Roberto Abellonio (Confagricoltura), Luca Crosetto e Joseph Meineri (Confartigianato), Luca Chiapella e Diego Tampalini (Confcommercio), Mauro Gola e Giuliana Cirio (Confindustria), sono stati individuati gli obiettivi finalizzati allo sviluppo economico della Granda su cui si lavorerà nei prossimi mesi.

I quattro importanti temi su cui il Patto, che si riunirà quattro volte l’anno, si concentrerà sono le infrastrutture (completamento Asti-Cuneo, cantiere del Tenda Bis, divieto di transito per i mezzi pesanti in Valle Roya, tangenziale di Fossano), le banche (attraverso un’attività di sensibilizzazione alle richieste delle imprese verso gli istituti di credito), la formazione professionale (asset strategico importantissimo anche in funzione dell’Industria 4.0) ed i finanziamenti/progetti europei (una grande opportunità troppo poco considerata e sfruttata dalle aziende).

Soddisfatto il presidente uscente Mauro Gola: “Lascio la presidenza all’amico Luca Crosetto, consapevole che il nodo irrisolto più importante resta quello delle infrastrutture – dice Gola -. Sono sicuro che il presidente Crosetto saprà far valere le ragioni delle aziende cuneesi a partire dall’incontro che verrà richiesto all’assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco per ricevere il necessario supporto”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*