La Scuola primaria di Peveragno si aggiudica la quarta edizione del “Banco della Meccanica”

Buoni da 250 euro per le prime quattro scuole classificate: Peveragno, Scarnafigi, Piano Quinto (Demonte) e Frabosa Sottana. Un tablet per gli studenti di Valdieri, Diano d’Alba e Robilante vincitori dei premi speciali. 350 i bambini partecipanti al concorso.

Tantissimi i bambini delle classi quinte delle scuole primarie della provincia che hanno affollato nella mattinata di oggi – giovedì 24 maggio, ndr – gli spazi dell’Ala Polifunzionale di Piazza del Popolo a Savigliano per le premiazioni della quarta edizione del Banco per la Meccanica, progetto didattico della Sezione Meccanica di Confindustria Cuneo. Prima classificata del “Banco della Meccanica” 2018 la scuola di Peveragno, seguita dalle primarie di Scarnafigi (2° posto), Piano Quinto-Demonte e Frabosa Sottana (3° premio a pari merito). I premi speciali sono andati a Valdieri, Diano d’Alba e Robilante. Esposti i lavori di tutte le scuole, tra cui anche Barolo, Branzola-Villanova Mondovì, Monastero Vasco, Niella Tanaro, Ormea, Pagno, Racconigi, Robilante, San Lorenzo di Peveragno, San Rocco Castagnaretta-Cuneo e Savigliano-Borgo Pieve.

“Anche quest’anno la qualità dei lavori ci ha positivamente sorpreso, andando ben al di là delle nostre aspettative – ha commentato Marco Costamagna, presidente della Sezione Meccanica di Confindustria Cuneo -. La giuria, composta da imprenditori e responsabili degli istituti di formazione, si è trovata a dover svolgere un compito molto difficile data la bravura dei ragazzi, che ogni anno sono sempre di più ed ai quali rivolgo i miei più sentiti complimenti. Ci impegneremo affinché questa bella iniziativa, che ha l’obiettivo di sviluppare la creatività manuale dei bambini e la loro capacità di lavorare in gruppo e in autonomia possa essere riproposta il prossimo anno.”

La qualità dei lavori di questa edizione ha richiesto la premiazione di una scuola in più rispetto al previsto: il terzo posto è, infatti, stato assegnato ex-aequo a due progetti entrambi meritevoli di salire sul podio. Sul gradino più alto è salito il gruppo 2 della scuola primaria di Peveragno con il lavoro “Doppio Ponte Levatoio”; al secondo posto “La Ruota Panoramica”, opera della classe V – Gruppo dei Sogni di Scarnafigi; in terza posizione “Catapulta” della classe V B – Gruppo 3 di Piano Quinto (Demonte) e “Il Decespugliatore” della classe V – Gruppo PIER-MA-DA-GIOVA di Frabosa Sottana. A tutte e quattro le squadre è andato un buono del valore di 250 euro. I premi speciali sono stati assegnati a Pietro Bottero di Valdieri (miglior disegnatore tecnico con “La Seggiovia”), Samantha Carbone di Diano d’Alba (miglior estensore del diario di bordo con “Registi – Amo”), Alessandro Valentini di Robilante (miglior costruttore con “La Regina del Mare”) e Magalì Miraglio (miglior pubblicitario con “Ape”). Ai quattro ragazzi è andato un tablet. Il premio a sorteggio, una stampante offerta da Informatica System Srl, è stata vinta dalla primaria di Peveragno. L’edizione 2018 del “Banco della Meccanica” di Confindustria Cuneo è stata realizzata con il sostegno della Camera di Commercio di Cuneo e la collaborazione di Bottero Spa (Cuneo), Ferrero Spa (Alba), Informatica System Srl (Vicoforte), Lurisia Acque Minerali Srl (Lurisia) e Studio Leonardo Srl (Centallo).

PREMIAZIONI CONCORSO “IL BANCO DELLA MECCANICA 2018”

CLASSIFICA

Prima classificata: Scuola primaria di Peveragno

CLASSE V – Gruppo 2

Nome del manufatto: DOPPIO PONTE LEVATOIO

Motivazione: funzionalità, utilizzo di tutti i materiali, rispetto delle dimensioni e delle proporzioni e cura nella realizzazione

 

Seconda classificata: Scuola primaria di Scarnafigi

CLASSE V – Gruppo DEI SOGNI

Nome del manufatto: LA RUOTA PANORAMICA

Motivazione: cura dell’estetica, stabilità del manufatto, funzionalità e completezza dei dettagli

 

Terza classificata: Scuola primaria di Piano Quinto – Demonte

CLASSE V B  – Gruppo 3

Nome del manufatto: CATAPULTA

Motivazione: cura dei dettagli nella fase di realizzazione, stabilità e funzionalità del manufatto

 

Terza classificata ex aequo: Scuola primaria di Frabosa Sottana

CLASSE V – Gruppo PIER-MA-DA-GIOVA

Nome del manufatto: IL DECESPUGLIATORE

Motivazione: originalità dell’idea rispetto alle precedenti annualità del concorso

 

PREMI SPECIALI

 

Miglior disegnatore tecnico: Pietro Bottero

Scuola primaria di Valdieri – Classe V

Lavoro: LA SEGGIOVIA

Motivazione: l’elaborato è un disegno tecnico esecutivo completo costituito da una vista assonometrica del progetto complessivo, una vista frontale quotata in scala 1:1 con rulliere, montanti rinforzati alla base, seggiole, pulegge motrici e di rinvio e un dettaglio esploso del meccanismo motore con descrizione del suo funzionamento

 

Miglior estensore del diario di bordo: Samantha Carbone

Scuola primaria di Diano d’Alba

Lavoro: REGISTI – AMO

Motivazione: completezza nell’esposizione, non soltanto tecnica, ma anche descrittiva delle fasi di lavoro e delle attività del gruppo, ivi comprese le relazioni tra i partecipanti. Originale la modalità espositiva in relazione al tema affrontato nell’elaborato pratico.

 

Miglior costruttore: Alessandro Valentini

Scuola primaria di Robilante

Lavoro: LA REGINA DEL MARE

Motivazione: dettagli e cura dei particolari nella realizzazione del manufatto non tradizionale per i nostri ambiti territoriali

 

Miglior pubblicitario: Magalì Miraglio

Scuola primaria di Valdieri – Classe V

Lavoro: APE

Motivazione: idea originale che descrive appieno il senso del movimento, esalta le caratteristiche del prodotto giocando fra natura e meccanica. Genialata!