Concluso il corso di Monviso Giovani sulla politica

Il corso di formazione politica organizzato da Monviso Giovani, che aveva l’obiettivo di far conoscere il funzionamento degli Enti istituzionali dai quali sono governati i cittadini, si è concluso, nella Sala “La Guida”, con gli interventi del sindaco e presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna, della consigliera provinciale ed ex sindaca di Costigliole Saluzzo, Milva Rinaudo, e dell’assessora ai Trasporti del Comune di Alba, Rosanna Martini. I relatori, sollecitati dalle domande di Maria Giulia Ballatore, dopo aver spiegato i meccanismi della macchina comunale e provinciale, hanno raccontato il perché del loro impegno politico e amministrativo.

“Fare politica e amministrare bene – ha detto Borgna – vuol dire mettersi al servizio della propria comunità. Anche con spirito di sacrificio. Solo la passione ti fa andare oltre i problemi: e la bellezza della politica sta proprio nel saper dialogare e ascoltare gli altri. Partendo da questo modo di operare si può camminare insieme, trovando di più i punti che uniscono rispetto a quelli che dividono. Ma avendo, tutti, l’unico obiettivo di costruire il bene comune”.

Per Milva Rinaudo “la politica è un servizio che non si improvvisa, ma che ha i suoi fondamenti in molto studio e nella preparazione approfondita. Va esercitata in modo serio e con passione, tenendo sempre ben presente che non svolgi l’attività per il tuo bene, ma per quello della comunità”.

Rosanna Martini si è concentrata di più sugli aspetti della gestione comunale. “Se vuoi ottenere dei risultati concreti – ha affermato – l’unico modo per realizzarlo è quello di rendere i cittadini partecipi dei cambiamenti. Spiegando in modo efficace e attraverso dati concreti le ragioni delle decisioni assunte, in modo che non ci sia opposizione ma appoggio all’iniziativa pubblica”.

I quattro incontri su Europa, con Mercedes Bresso e Franco Chittolina, lo Stato, con Andrea Olivero, la Regione, con Sergio Chiamparino e Alberto Valmaggia, e la Provincia e i Comuni, con Federico Borgna, Milva Rinaudo e Rosanna Martini, hanno permesso ai partecipanti di aprire un confronto interessante sulla politica ai vari livelli e i modi per portarla avanti nel modo migliore possibile per i cittadini.

“Il corso – sottolinea il coordinatore di Monviso Giovani, Pietro Carluzzo – ha visto la presenza di una cinquantina di ragazze e ragazzi. Un buon successo. L’interesse dei partecipanti è sempre stato vivo e alto, anche in considerazione dell’importanza dei relatori intervenuti. Il risultato positivo ottenuto ci dà l’ulteriore carica per continuare a metterci in gioco, proponendo nuovi progetti”.

E proprio in quest’ottica è già previsto, come lo scorso anno, un nuovo viaggio studio alle Istituzioni europee di Strasburgo, in calendario dal 30 settembre al 2 ottobre 2018. Tra le iniziative in programma ci sono la visita al Parlamento dell’Unione e la possibilità di assistere a una seduta plenaria dello stesso organismo.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*