Chiara Gribaudo su licenziamenti Colussi Fossano: “Inaccettabili”

“I 117 licenziamenti previsti dal gruppo Colussi a Fossano sono inaccettabili. Se c’è un piano nazionale di redistribuzione di asset allora si deve trovare spazio per salvaguardare i livelli occupazionali di questo stabilimento. Nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione al Ministro Di Maio affinchè si apra il prima possibile un tavolo nazionale di trattativa.” Lo dichiara l’On. Chiara Gribaudo, in merito alle decisioni annunciate nei giorni scorsi dal gruppo Colussi che prevedono lo spostamento della produzione di fette biscottate in Umbria.

“Questo stabilimento ha grandi potenzialità – prosegue la deputata dem – specie se deve divenire centro di eccellenza della pasta Agnesi. Così tanti esuberi hanno poco senso. Il gruppo non ha mai parlato chiaramente fino ad oggi a proposito dei suoi piani, è legittimo non fidarsi neppure di quanto dichiarato in questi giorni. Bene hanno fatto i lavoratori a scegliere di scioperare, saremo a fianco loro e del comune di Fossano in questa battaglia. In attesa che si metta in moto il superministero Di Maio, sulla cui efficienza nutro forti dubbi, sarà indispensabile aprire anche un tavolo regionale, che possa intanto favorire il dialogo e indagare possibili soluzioni a questa crisi occupazionale.”