Ben 250 milioni per l’edilizia scolastica piemontese: a breve il bando

L’assessore regionale, Alberto Valmaggia, informa che la Giunta Chiamparino, su proposta della collega all’Istruzione, Giovanna Pentenero, ha approvato la delibera con i criteri generali relativi alla programmazione triennale e ai piani annuali di edilizia scolastica 2018-2020. Il documento dà attuazione al Decreto dei Ministeri Economia-Finanze, Istruzione-Università-Ricerca e Infrastrutture che prevede la realizzazione di interventi su complessi scolastici di proprietà pubblica in cui sono insediati Istituti dell’Infanzia, della Primaria, della Secondaria di 1º e 2º grado e poli dell’Infanzia. Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando, con la scadenza di presentazione delle domande fissata entro la metà di giugno. Per gli Enti locali piemontesi si tratta di una straordinaria opportunità in quanto hanno a disposizione 250 milioni di euro. Si possono presentare progetti riguardanti interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli immobili, ma anche proposte per la costruzione di nuovi edifici scolastici e di palestre scolastiche e il miglioramento di queste ultime già esistenti.

L’illustrazione del bando verrà effettuata lunedì 14 maggio, alle 14.30, a Torino, nella Sala “Lia Varesio” dell’Agenzia Territoriale per la Casa, in corso Dante, 14. Interverranno l’assessora Pentenero, i rappresentanti di Anci, Anpci, Legautonomie e Uncem, i tecnici della Gse spa (Gestore Servizi Energetici) e quelli del Settore Edilizia Scolastica della Regione Piemonte. I presenti potranno porre domande e avere chiarimenti.

“La formazione dei nostri giovani – sottolinea l’assessore Valmaggia – è fondamentale per la crescita del Paese e l’importante è poterla fare in edifici sicuri. Il Piemonte e la provincia di Cuneo vedono la possibilità di avviare importanti opere nell’interesse delle comunità di oggi e di domani”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*