Avviata a Canale una collaborazione fra il centro diurno Il Principe Ranocchio e l’Istituto comprensivo

«Fai bei sogni. Anzi, fateli insieme. Insieme valgono di più». Si sono ispirati a questa frase del giornalista Massimo Gramellini studenti e disabili che insieme hanno deciso di realizzare un acchiappasogni. Le classi terze della scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Canale hanno fatto visita, per il primo di tre appuntamenti, al centro diurno «Il Principe Ranocchio», con l’obiettivo di condividere l’attività del laboratorio creativo con i ragazzi disabili che frequentano la struttura.

«Uno spazio – spiegano dal Principe Ranocchio, uno dei tre centri gestiti dalla cooperativa sociale Alice di Alba – che permette scambi socializzanti tra il mondo dei bambini e quello della disabilità affinché queste due splendide realtà possano conoscersi meglio, comprendersi e crescere insieme». Il laboratorio prevede la realizzazione di un acchiappasogni che ogni bambino può portarsi a casa in ricordo di questa nuova esperienza.