Apertura stagione pesca alla trota 2018, pescatori in cerca di cosa?

Eccoci, riapre la pesca alla trota… Un fiume di pescatori si riverserà sui torrenti in cerca di.. Di cosa, bisognerebbe domandarsi?! Di cibo da mettere in tavola?! Di istinto primordiale di caccia?! Oppure di altro?!.. La pesca ha avuto in passato una sua funzione di sussistenza anche nei torrenti. Ora tale funzione è per ovvi motivi esaurita, ma i pescatori hanno capito questa cosa?! A quanto pare una grossa fetta di noi è rimasta ancorata a questo concetto di:”pesco per portare via il più possibile, per mangiare, altrimenti perché pescare?!”
Un giorno passeggiavo con mia figlia lungo la ciclabile del parco fluviale di Cuneo. In questo tratto è istituita una breve zona a regime no kill (rilascio del pescato) visibile a tutti. Uno dei cartelli era stato coperto con una scritta:”ma perché c…o andate a pescare?!” Ammetto di aver anche sorriso a tale provocatoria domanda, probabilmente fatta da un non pescatore.

Ora, a pochi giorni dall’apertura della pesca potrei così rispondergli:”pesco perché quando devo alzarmi all’alba per andare a pesca SVEGLIO LA SVEGLIA (Cit. Antonio Albanese).. pesco perché risalire un torrente e scoprire ogni suo angolo, ogni sua pozza, mi dà energie che neanche sapevo di avere. Pesco perché quando finalmente allamo un pesce il mio cuore batte all’impazzata.. Pesco perché quando ho nel guadino una trota dagli splendidi colori resterei ore ad ammirarla. Pesco perché dopo averla fotografata, vederla tornare nella sua tana libera è un emozione forse ancora più grande.

Un modo per ringraziare il fiume di tutto quello che mi ha regalato in questi anni, senza chiedere nulla in cambio. Sapere che quella meravigliosa creatura potrà crescere, riprodursi e chissà, regalare un’emozione simile ad un altro pescatore mi fa stare bene come non mai. E se devo far mangiare una trota a mia figlia non è un problema, la pesca è anche questo. Ma non ho bisogno di riempire una cesta di pesci per fare questo. Non ho bisogno di lucrare sulla mia grande passione. Perché mercificare anche gli attimi di gioia che questa vita caotica ci regala è la cosa più triste che si possa fare.

Dimenticavo: pesco perché posso condividere tutti questi momenti con degli amici che provano le mie stesse emozioni. E nella vita non c’è nulla di più bello che condividere…

Buona stagione a tutti!

 

Appassionato di pesca e fondatore del "gruppo no kill provincia cuneo".